FRAH QUINTALE

Open act: San Diego


sabato 10 marzo
22:00
contributo 10.00 €
live
Prenotazione Evento
Frah Quintale Regardez moi / Tour

Open Act: San Diego


Frah Quintale, classe 1989, inizia il percorso musicale all’interno dei Fratelli Quintale, giovane ed eclettico gruppo
hip hop che può vantare, dal 2006 al 2015, 6 dischi all’attivo (3 album ufficiali e 3 mixtape).

Affiancato dal produttore trentino Ceri, la prima uscita da solista con l’etichetta indipendente Undamento è stata ad inizio 2016 con il brano Colpa del Vino, che riprende perfettamente il discorso musicale intrapreso nell’ultimo disco dei Fratelli Quintale Tra Il Bar e La Favola.

A fine anno esce l’EP 2004, che ha ottenuto un buon riscontro di pubblico e dei media musicali, che hanno definito Frah Quintale “uno dei migliori prodotti musicali indipendenti del 2016”.
Con la produzione di Ceri, il progetto è stato interamente realizzato in autonomia da Frah Quintale, che ne ha curato le grafiche, i video ed i comunicati stampa, scritti a mano.

Ottobre 2017: dopo le anticipazioni con Lungolinea, la speciale playlist Spotify creata ad hoc da Frah Quintale – un flusso creativo di brani, parti strumentali e messaggi vocali – è in arrivo il 24 novembre per Undamento Regardez Moi, il primo lavoro sulla lunga distanza, interamente scritto da Frah.

Interamente scritto da Frah Quintale e prodotto da Ceri, il disco è stato registrato all’Undamento HQ a Milano, mixato e masterizzato da Gigi Barocco allo Studio104 di Milano, da Eugenio Bambini e Stefano Ceri presso Undamento HQ. Al disco hanno collaborato anche Pietro Paletti (Branchie) ed Anansi (Gli Occhi).

 

San Diego è un ragazzo di oggi che ha scelto di non svegliarsi.

Continuando ad annegare in un mare aperto e denso di suoni, San Diego assorbe i riferimenti, i costumi e le attitudini che sono il riflesso dell’epoca che lo ha visto nascere.
Una scia inconscia, vivida e decisa, che lo ha guidato nella scrittura dei brani del suo primo “Disco”.

Nove tracce, alcune delle quali già pubblicate su YouTube e capaci di scatenare un piccolo culto. Malinconie irrisolte, emozioni distanti e fuori fuoco sono il cuore della sua musica.
Sentimenti che scorrono su basi portate all’eccesso, tra synth-pop e frammenti italo-disco, devoti tanto allo stile di certe nostre popstar anni ’80, quanto alle più moderne esplorazioni ipnagogiche.


Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.