SUD WAVE


venerdì 9 novembre
20:45
contributo Ingresso Gratuito ai possessori di tessera Arci o affiliate
live
Evento Facebook

Sud Wave, lo Showcase Festival Italiano dedicato ai nuovi talenti del Sud Europa, fa tappa al Karemaski Multi Art Lab.


LINE UP

20:45 WALTER CELI 
21:15 BRUNO BELISSIMO
22:10 MUSELESS
23:45 DJ RALF
00:45 ANGLE LIVE


WALTER CELI

Walter Celi, è un polistrumentista e talento del ritmo. Inizia lo studio della batteria a 13 anni, iscrivendosi tre anni dopo alla cattedra di percussioni classiche del conservatorio di Bari. Colpito dal pianoforte, ne apprende le basi approfondendone l’impiego nel pop e nell’accompagnamento vocale, cominciando così ad affacciarsi al mondo della composizione. Numerose le esperienze lavorative con orchestre e band in qualità di batterista, percussionista, vocalist e songwriter durante gli anni di studio. Nella primavera del 2014 salpa sulle navi da crociera come musicista per un anno, tornato in patria inizia un’attività professionale da session drummer per artisti e band di alto profilo.

A 28 anni vanta la scrittura di più di cinquanta brani inediti strumentali e vocali, la sua musica rievoca immagini allo stesso modo delle colonne sonore cinematografiche. Incide il suo album d’esordio come autore, polistrumentista e vocalist. Successivamente, nell’autunno 2017, Walter insieme a Donny Balice, noto trombettista barese, decide di dedicarsi ad un’attività live caratterizzata da una versatilità negli arrangiamenti, adoperando un line up prevalentemente elettronico basato su loop e sequenze.

 

BRUNO BELISSIMO

Bruno Belissimo è un soprannome intenzionalmente ostinato che gioca sull’aggettivo italiano “bellissimo”. Non a caso questo DJ giocoso, produttore e polistrumentista, ha origini italo-canadesi. Nato da genitori italiani e cresciuto a Toronto, Bruno Belissimo ha studiato contrabbasso e composizione al Royal Conservatory of Music della città, prima di innamorarsi della musica elettronica e di trasferirsi in Italia all’età di 26 anni. Le sue esperienze sono culminate in tre dischi, un tour europeo con la sua band, Low Frequency Club, e concerti insieme al talentuoso cantautore siciliano Colapesce. Ma la vera svolta è arrivata nel 2016 con il suo primo LP solista. Ha già suonato in tutto il mondo: India, Cile, Stati Uniti e Canada, Svezia, Spagna, Repubblica Ceca. Nel 2018 ha anche suonato all’ESNS -Eurosonic Festival di Groningen (NL), SXSW Austin (USA) e The Great Escape a Brighton (Regno Unito). Gli spettacoli di Bruno Belissimo sono energici, pulsanti e mettono in risalto tutto il talento di Bruno, che suona il basso e controlla le macchine dal vivo, i sintetizzatori e la parte video.

 

MUSELESS

Museless (Laura Llopart) è un’artista elettronico di Barcellona, ​​Spagna. Nel 2016 Laura ha rilasciato Gray Boy, un primo EP che ha portato i media della musica spagnola a chiamarla “la nuova musa elettronica”. Un anno dopo ha suonato sul palcoscenico di Pitchfork al Primavera Sound Festival, appena due settimane dopo aver pubblicato il suo album di debutto, “Dichotomic History”, che i media hanno nominato come uno dei migliori album elettronici dell’anno. Più di 60 minuti di follia e un mondo così grande che non si riesce a capire come possa vivere nella testa di Laura.

 

DJ RALF

“Mancato ballerino di prima fila, faccio ballare la gente da più di trent’anni.
E questo è quanto”.

 

ANGLE

ANGLE è un duo con sede in Italia: Piero Fragola, già in We Love – Bpitch Control (Berlin), è il designer ufficiale di Tiptop Audio (Silicon Valley, CA) e professore al LABA – Libera Accademia di Belle Arti e IED – Istituto Europeo di Design (Firenze) e Thomas Pizzinga, videomaker, montatore, motion graphic designer e video-scenografo di Elephant Studio. Le loro canzoni, che utilizzano groove Techno ed Electronic, sono realizzate con sistemi di synth modulari, godendo appieno della forte potenza del suono analogico e creando un’esperienza sonora intensa. ANGLE presenta il suo nuovo sistema A / V ‘Shining Back’: una struttura a griglia di luci a LED che pulsano in una matrice geometrica ai ritmi live del duo. L’atmosfera immersiva creata dalla musica è sottolineata da una nuova ricerca nel campo visivo. Prendendo una forma architettonica di un caleidoscopio, l’illuminazione si intelaia e rifrange visivamente la musica in una forma surreale.