VERDENA


domenica 24 aprile
apertura porte 20:00 - live 22:30
contributo 15 €
live
Evento Facebook
cari soci, le prenotazioni disponibili per VERDENA live at KAREMASKI (AR) sono esaurite, ricordiamo a tutti i soci che si sono prenotati che la VALIDITA’ DELLE PRENOTAZIONI TERMINA ALLE ORE 21:30 SENZA ECCEZIONE ALCUNA.
dopo le 21:30 qualora alcuni dei soci prenotati non si fossero presentati entreranno eventuali soci in fila all’ingresso SECONDO L’ORDINE DI ARRIVO.
l’ingresso è riservato ai soli soci Arci ed affiliate regolarmente tesserati per l’anno in corso, ricordiamo inoltre che non è possibile richiedere tessera di soci ed accedere la sera stessa dell’evento.
sarà presente un chiosco panineria / piadineria immediatamente fuori dal circolo, attivo dalle ore 20 fino al termine della serata.

apertura porte 20:00
inizio live 22:30
prenotazioni valide fino alle ore 21.30

Verdena

Prima di varcare le Alpi e partire per il tour europeo, la band ha deciso di “scaldarsi” in Italia con 9 appuntamenti speciali. Non grandi venue ma piccoli club.Nove esclusivi appuntamenti per ritrovare il pubblico in una dimensione più intima e privata che solo uno spazio raccolto e un piccolo palco possono regalare. Una scelta precisa che vuole soprattutto essere un omaggio ai fan più affezionati. Si parte il 24 Aprile da Arezzo e si finisce con due tappe in Sardegna. Affrettatevi!

I Verdena, uno dei più validi gruppi altern-rock italiani, si sono formati ad Albino (BG) a metà degli anni ‘80. Il gruppo è composto dai fratelli Ferrari, Alberto (voce, chitarra) e Luca (batteria), a cui, nel 1996, si unisce la bassista Roberta Sammarelli. A partire dalla seconda metà degli anni ’90, la band viene contattata da numerose etichette indipendenti, e nel 1998 accettano la proposta di Black Out/Universal: è arrivata la loro svolta. Nel Marzo del 1999, il trio inizia a lavorare all’album di debutto “Verdena”, album che venderà più di quarantamila copie e varrà alla band il “Premio PIM” di Repubblica come miglior gruppo rivelazione del 1999. La produzione dell‘album è affidata allo storico chitarrista di CCCP, CSI e PGR Giorgio Canali.
Mentre continuano a macinare successi, nell’estate del 2003 i Verdena iniziano le registrazioni del terzo album, “Il Suicidio dei Samurai”. L’album esce a inizio 2004, anticipato dall’EP “Luna”, che entra in classifica nei primi posti della top ten italiana. Nel gennaio 2011 vede la luce “Wow”: la quinta prova in studio della band, interamente prodotta da Alberto Ferrari, cantante e chitarrista degli stessi Verdena. Un imponente doppio album composto da 27 canzoni che testimoniano in maniera unilaterale la crescita del gruppo bergamasco. Un opera rock a 360°. Lungi dall‘essere un disco di musica mordi e fuggi “Wow” è troppo vario per potere essere raccontato in poche righe e troppo complesso per cercare di trasmetterne la sua magica alchimia. Ciò che è chiaro è che con questo doppio album i Verdena fanno un balzo in avanti, confermando la propria indole e il proprio sguardo fisso sulla musica. Uno sguardo appassionato, spontaneo, libero.
Il frutto di questo processo compositivo, li porta nel 2014 a scrivere 26 canzoni, per 120 minuti di musica, 40 in più di “Wow”. E’ il sesto lavoro in studio dei Verdena, quello che sarà proposto ad Arezzo domenica 24 aprile, s’intitola “Endkadenz”, il cui corpus viene diviso in due volumi. Il primo viene pubblicato il 27 Gennaio 2015, con il nome appunto di “Endkadenz vol.1” e il secondo, il 28 agosto 2015, dal titolo “Endkadenz vol.2”.